La prima donna nella storia alla direzione del Louvre.

Il 1° settembre 2021 sarà il primo giorno di Laurence des Cars nel suo nuovo ruolo di Presidente e CEO del Louvre. Qui a Convelio, cogliamo l'occasione per celebrare la prima donna ad essere nominata a capo del Louvre nei suoi 228 anni di storia.

Laurence des Cars

La Gioconda, potrebbe perdere, temporaneamente, il primo posto di donna più celebre del Louvre. Il presidente della Repubblica ha nominato Laurence des Cars come presidente del più grande e più visitato museo del mondo, sostituendo l’attuale presidente dopo otto anni, Jean-Luc Martinez.

Il Gruppo Bizot, un gruppo che rappresenta i direttori dei musei più importanti del mondo e che riunisce periodicamente i suoi membri per scambiare idee e condividere competenze, aveva 5 donne su 39 durante una delle ultime riunioni in Messico. Laurence des Cars è una candidata entusiasmante, che ispira il cambiamento in modo che più donne abbiano un posto a tavola. Quest’ultima nomina è un importante cambiamento in atto al Louvre, un museo storicamente conservatore.

La neo-presidente ricopre una serie di posizioni altamente distinte nel mondo dell'arte, essendo l'attuale presidente del Museo d'Orsay e del Musee de l'Orangerie e Curatrice Generale del Patrimonio. In precedenza è stata direttrice del Musée de l'Orangerie, e direttrice scientifica dell'Agence France Museum, responsabile del progetto Louvre-Abu Dhabi. A 54 anni, Laurence des Cars ha un profilo solido come curatrice di calibro internazionale e ha dimostrato con il suo lavoro al Musée d'Orsay che sa come gestire le grandi istituzioni.

Des Cars ha sempre sostenuto che più donne debbano essere chiamate a ricoprire ruoli di leadership. Nel 2018, ha dichiarato al New York Times: "È colpa delle istituzioni ufficiali che non tengono tanto in considerazione le donne, o non danno loro abbastanza fiducia. Stiamo parlando di abitudini culturali che sono profondamente radicate nelle nostre società.... Le donne hanno bisogno di superare i loro dubbi personali, e di dire a se stesse: 'Sono capace di questo. Sta arrivando al momento giusto della mia vita e della mia carriera. Sono pronta per questo".

Dopo aver ottenuto grandi risultati nell'acquisizione di nuovi visitatori e nel rivitalizzare il suo programma di mostre al Musée d'Orsay, la direttrice del Louvre concentrerà il suo lavoro sull’aumentare il numero dei visitatori del museo e sulla promozione di un "dialogo tra l'arte antica e il mondo contemporaneo". Ha già annunciato uno dei primi passi in questa direzione: l'estensione dell'orario di apertura del museo, che attualmente chiude le porte alle 17.30, per attirare i visitatori più giovani.

È importante notare che prima della pandemia di Covid-19, il Louvre dipendeva dai turisti internazionali che rappresentavano circa il 70% dei visitatori. La diminuzione del flusso turistico legata al Covid ha mostrato gli effetti collaterali della dipendenza dal pubblico internazionale e la necessità di rivedere la politica di attrazione del pubblico locale.

La stampa è combattuta sulla percezione della performance dell’ex direttore del Louvre Jean-Luc Martinez, nonostante sia riuscito ad aumentare il numero di visitatori a più di 10 milioni all'anno. Anche il successo dell'apertura del Louvre Abu Dhabi, che ha rafforzato l'influenza internazionale del museo, è avvenuta durante i suoi anni di leadership. Jean-Luc Martinez sarà ora nominato ambasciatore, incaricato della cooperazione internazionale nel settore del patrimonio a partire dal 1° settembre 2021.

A Convelio, siamo in attesa degli sviluppi di questa nuova leadership e delle emozionanti mostre che verranno. Per citare alcune mostre avviate da Laurence des Cars al Musée d'Orsay, pensiamo alla mostra avvenuta nel 2019 sulle rappresentazioni delle figure femminili nere nella pittura occidentale del XIX secolo e la mostra sull'impatto del darwinismo sulle arti dell'epoca. Ci vediamo presto al Louvre!

June 14, 2021

Anna Kopylova